Memorie di James Hardy Vaux. Truffatore e ladro

Completamente immerso – “come un pesce nell’acqua” – nel mondo criminale dei primi anni del XIX secolo, James Hardy Vaux (1782 – ?) abbandona la sicurezza di una famiglia che spesso rimpiangerà per dedicarsi a ogni sorta di truffe e raggiri. Arrestato e deportato per tre volte in Australia, sperimenta gli orrori delle navi-prigione, le traversate oceaniche e la durezza della permanenza all’altro capo del mondo. In occasione dei rientri in patria, non smette di delinquere, spinto da quello che egli stesso chiama “il mio cattivo genio”, per finire poi i propri giorni nel Nuovissimo Mondo, in un anno imprecisato.

Nella seconda permanenza australiana scrive il Nuovissimo Vocabolario del Gergo criminale, uno strumento fondamentale per la conoscenza del linguaggio della malavita inglese.

Traduzione e curatela: Mauro Cotone

Immagine di copertina a cura di Luigi Conci

 

Additional information

Autore

James Hardy Vaux

Genere

Biografico

Anno

2020

ISBN

978-88-98149-53-7

Numero di pagine

300

Category, ,
Tags, , , , , , , , ,

Reviews

There are no reviews yet.

Add a review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.