I poeti hanno volti deformi

Valutato 4.00 su 5 su base di 1 recensioni
(2 recensioni dei clienti)

10,00

La poesia è un linguaggio puro capace di suscitare nel lettore l’esperienza estetica, l’appello a quel senso di bellezza che stimolando il gusto apre i canali della percezione e si rivolge al più profondo sé, la radice stessa del nostro personale sistema pensiero. La poesia non ci parla ragionando con noi ma stimolando le radici stesse del nostro ragionare e del nostro modo di interpretare quello di cui facciamo esperienza. La buona poesia è dunque il mezzo più efficace per stimolare il pensiero, l’emozione, la passione di tutta la letteratura. Volume realizzato in collaborazione con “Casa Utòpia“.

In copertina:
Disegno a china di Mario Martini

 

Informazioni aggiuntive

Autore

Matteo Mingoli

Collana

Fuori Collana

Genere

Poesia

Anno

2017

ISBN

978-88-98149-32-2

Numero di pagine

102

Formato

Libro

2 recensioni per I poeti hanno volti deformi

  1. Niente, niente male 🙂 Non sono molto da “poesia” ma diverse volte mi sono trovata a pensare dopo aver letto una delle poesie del libro 🙂

  2. Valutato 4 su 5

    Non è facile trovare un libro di poesia contemporanea veramente interessante da leggere. Di solito è tutta robaccia postadolescenziale. Questo libro trovato proprio per caso mi ha piacevolmente sorpreso, molto interessanti anche le introduzioni che danno una bella chiave di lettura ma anche un certo peso al libro. Bravo Mingoli.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *